La metro di Stoccolma, Guida Completa

metro stoccolma

La capitale svedese ha probabilmente uno dei migliori sistemi di trasporto pubblico in Europa, soprattutto se si considera la lunghezza totale delle linee ferroviarie veloci (T-bana, ferrovia e metropolitana leggera) in rapporto alla quantità degli abitanti.

La città è situata su varie isole che rendono il trasporto cittadino un’impresa. La metro di Stoccolma è anche considerata uno dei sistemi di metropolitana più belli d’Europa, in particolare la più recente linea blu che è una vera galleria d’arte. La tunnelbana di Stoccolma è lunga 108 km (62 km sono sotterranei) con 100 stazioni.

La metropolitana di Stoccolma è nota come T-bana o Tunnelbana e si compone di 3 linee: blu, rosso e verde con 7 filiali. Rispetto alle metropolitane italiane è meno affollata, pertanto risulta più facile muoversi.

Come muoversi nella metro di Stoccolma

A Stoccolma ci sono 100 stazioni di metro e molte di loro sono decorate da artisti moderni e contemporanei. La metro viene infatti anche chiamata “la galleria d’arte più lunga al mondo”.  Le stazioni della metro sono indicate con la T dalla parola svedese “Tunnelbana”.

Si tratta del mezzo più gettonato tra i turisti, poiché serve in maniera rapida e capillare le zone più centrali della città. I treni sono attivi dalle 5:00 del mattino fino all’1:00, mentre di notte l’unico servizio attivo è l’autobus.

Mappa e stazioni della Metro di Stoccolma

Le seguenti informazioni sulla metro di Stoccolma si riferiscono alla situazione attuale, ma in futuro sono previsti ampliamenti della rete:

Ci sono tre linee: la blu, la verde e la rossa.

I termini “linea blu”, “linea verde” e “linea rossa”, sono stati usati solo ufficialmente solo dagli anni ’90 e erivano dal fatto che la “linea blu” tendeva ad avere i treni più recenti identificandoli con colore blu, mentre la “linea verde” presentava treni più vecchi. Non c’è mai stato neanche un treno dipinto di rosso, ma il rosso (o originariamente arancione) è stato scelto per distinguere questa linea dalle altre due.

Linea blu: Lo stesso anno in cui la linea rossa fu completata, la linea blu aprì il suo primo segmento. Questa linea è quasi interamente sotterranea (eccetto la stazione di Kista) e tutte le stazioni sono state costruite in roccia ad una profondità di 20-30 metri.
La linea blu opera su due linee:

Percorso T10: Kungsträdgården – Hjulsta
Percorso T11: Kungsträdgården – Akalla

Linea verde: la linea verde (Tunnelbana 1, o “Metro one”) ha 49 stazioni: 12 stazioni sotterranee (nove di cemento, tre di roccia) e 37 in superficie. La linea verde fu anche la prima linea aperta a Stoccolma nel 1950 tra Slussen e Hökarängen. È utilizzato da 451.000 passeggeri per giornata lavorativa o 146 milioni all’anno (2005).
La Linea Verde consiste in realtà di tre linee indipendenti che operano lungo una sezione condivisa:

Percorso T17: Åkeshov (Odenplan di sera) – Skarpnäck
Percorso T18: Alvik – Farsta
Percorso T19: Hässelby Strand – Hagsätra

La Linea Rossa (Tunnelbana 2) fu il secondo sistema di metro aperto in città nel 1964 tra T-Centralen e Örnsberg / Fruängen e fu completato nel 1975. La linea Rossa ha 36 stazioni: 20 stazioni sotterranee (quattro di cemento, 16 di roccia) e 15 di superficie.
Il secondo sistema Tunnelbana fu aperto nel 1964 tra T-Centralen e Örnsberg / Fruängen e fu completato nel 1975. La Linea Rossa fu costruita più in profondità rispetto alla Linea Verde, con le prime stazioni sulla filiale di Norsborg a Masmo e Alby.
La linea rossa è composta da due linee:

Percorso T13: Norsborg – Ropsten
Percorso T14: Fruängen – Mörby Centrum

stoccolma metro mappa

Come risparmiare sui trasporti

Lo Stockholm Pass è un abbonamento completo che consente di girare gratis sui mezzi pubblici di Stoccolma per accedere a circa 70 attrazioni della città senza pagare il biglietto d’ingresso. La tessera può essere utilizzata da 1,2,3 oppure 5 giorni, si acquista online o presso gli uffici turistici di Stoccolma ai seguenti prezzi:

-24 ore: SEK 495 ≈ 60 euro (adulti) e SEK 225 ≈ 27 euro (bambini dai 7 ai 17 anni)

-48 ore: SEK 650 ≈ 78 euro oppure SEK 265

-72 ore: SEK 795 ≈ 95 euro oppure SEK 295

-120 ore: SEK 1050 ≈ 127 euro oppure SEK 325

Tutti i ticket hanno prezzo intero per gli adulti e prezzo ridotto per gli under 20 o gli over 65. I minori di 7 anni viaggiano gratis se accompagnati da adulto munito di ticket.

Oltre allo Stockholm Pass, vi è anche Travelcards con una durata di 24 ore o 72 ore, consente di viaggiare illimitatamente sui mezzi pubblici cittadini per l’intera validità dell’abbonamento dal momento del primo utilizzo fino alle 4.30 del giorno di scadenza dell’abbonamento, ai seguenti prezzi:

-24 hours: SEK 115 (SEK 70 ridotto)

-72 hours: SEK 230 (SEK 140 ridotto)

La durata inizia dalla prima volta che la utilizzate, ad esempio nel caso dell’ingresso ad un museo la usate per la prima volta il giovedì alle 10 del mattino fino alle 10 della domenica mattina.

biglietti a zone hanno un prezzo e una copertura che varia in base alle zone da raggiungere, durante gli spostamenti possono essere acquistati presso le macchinette automatiche o presso SL Center. La validità dei biglietti è di 75 minuti, tranne per i biglietti che coprono le 3 zone con durata massima di 2 ore. Di seguito i prezzi:

-1 zona: SEK 36 (SEK 20 ridotto)

-2 zone: SEK 54 (SEK 30 ridotto)

Il consiglio è acquistare lo Stockholm Pass, seppure il costo sia elevato offre molti vantaggi su attrazioni e musei di Stoccolma (60 musei ed attrazioni come i tour in battello ed i bus turistici “hop on”, “hop off”). Se invece siete interessati a trovare una soluzione per risparmiare sui trasporti pubblici di Stoccolma e avete pochi giorni di tempo, la travelcard è la soluzione che fa per voi.

A Stoccolma c’è un tour molto speciale da fare che non richiede necessariamente la presenza di una guida, ma si può anche fare tranquillamente da soli poiché risulta essere molto interessante e diverso dal solito.

Accessibilità

Lokaltrafik AB ha una garanzia di accessibilità per aiutare i viaggiatori con disabilità qualora accadessero imprevisti che li mettessero in difficoltà per continuare il loro viaggio. Fondamentalmente, questa garanzia significa che SL, in caso di imprevisti come rampe o ascensori non funzionanti, ti aiuterà a raggiungere la tua destinazione o una stazione alternativa in maniera da poter continuare il tuo viaggio.

Per esempio, nel caso in cui una persona con disabilità dovesse trovare un ascensore o una rampa della metro fuori uso, chiamando il numero di SL, loro lo aiuteranno a raggiungere una stazione alternativa.

Oppure se il sistema di informazioni automatico sulla metro fosse rotto e si scendesse per colpa di questo alla stazione sbagliata, SL aiuterà a raggiungere la stazione giusta.

Per ogni evenienza insomma basterà telefonare al +46 20 120 20 22 o mandare un messaggio di testo al +46 70 256 46 81 oppure chiedere al personale apposito per ottenere l’assistenza necessaria.

Attenzione che nella metro di Stoccolma le stazioni di Roslagsbanan, Nockebybanan e Saltsjöbanan non sono coperte dalla garanzia di accessibilità.

Arte nella metropolitana di Stoccolma: le 10 stazioni più belle

Alcune fermate della metropolitana di Stoccolma si presentano come delle vere e proprie creazioni artistiche super colorate ed affascinanti, ognuna con un tema differente.

La linea blu è senz’altro quella che si distingue ed il punto di riferimento è la fermata di Kungsträdgården con la sua combinazione di colori – rosso, bianco e verde – che è un riferimento al giardino francese mentre le statue attorno alla stazione sono in realtà le repliche dell’arte esterna del palazzo di Makalös.

Ogni anno a Östermalms IP si tiene il festival Pride di Stoccolma. Per coincidenza, la vicina stazione della metropolitana, Stadion, è decorata con un bellissimo arcobaleno dai colori vividi dipinto contro il blu brillante delle pareti della stazione che accoglie i frequentatori del festival.

La stazione di Solna Centrum è stata inaugurata con il primo braccio della linea blu nel 1975. Il verde brillante e il soffitto rosso che rappresentano il verde delle foreste il rosso il colore del sole che tramonta dietro le cime degli alberi – è come un paesaggio senza tempo nella sua sfavillante bellezza.

Non sorprende che la premiata stazione di Kungliga Tekniska Högskolan sia una celebrazione ai progressi e delle scoperte scientifiche. I più accattivanti sono probabilmente i cinque poliedri regolari posti sulla piattaforma, ognuno dei quali rappresenta uno dei cinque elementi di Platone: fuoco, acqua, aria, terra ed etere.

T-Centralen, l’hub principale della metropolitana di Stoccolma, fu aperta nel 1957 ed è stata la prima stazione decorata come opera d’arte. La piattaforma, letteralmente “la piattaforma blu”, è senza dubbio uno dei luoghi più riconoscibili del sistema di trasporto pubblico.
Il blu, con cui i fiori stilizzati e i rampicanti di foglie sono stati disegnati sulle pareti, ha lo scopo di “liberare la mente dei passeggeri” della metropolitana: l’autore, Olof Ultvedt, dipinse questa stazione con un’atomosfera rilassante per “rilassare la mente” di chi attraversa la stazione di fretta.

Helga Henschen e alcuni suoi collaboratori trascorsero più di un anno a decorare la piattaforma della stazione Tensta con un’esposizione di sculture di animali e foglie stilizzate su un luminoso muro bianco. Dato che Tensta ha sempre avuto la maggior parte dei residenti immigrati in Svezia, gli artisti volevano che la stazione fosse accogliente: i vari pezzi sono chiamati “Una rosa per gli immigrati”, “Solidarietà”, “Parentela”. Le parole scritte attorno alla stazione sono una celebrazione di tutte le persone di diverse culture che vivono a Tensta e in tutta Stoccolma.

Il fondamento e la caratteristica dell’arte di Takashi Naraha è spesso il contrasto tra lo ying e lo yang: equilibrio tra luce ed oscurità e tra terra e cielo è quello che l’artista ha voluto rappresentare con i cubi celesti e quelli bui della stazione di Solna Strand.

La cosa bella dell’arte pubblica è che, per definizione, è democratica: offre a tutti la possibilità di goderne la bellezza. E nel 1998, le luminose luci al neon di Gun Gordillo furono installate nel soffitto della stazione di  Hötorget. A quel tempo l’interno originale era rimasto praticamente intatto. Il lavoro delle piastrelle, i cartelli pedonali, le panchine – anche i cestini della spazzatura – sono stati preservati per mantenere l’atmosfera degli anni ’50.

Thorildsplan è una delle sole tre stazioni della metro che si trovano a livello di strada nel centro di Stoccolma ed è imperdibile per i “nerd” dei videogiochi.
L’artista Arrhenius, mentre pianificava il suo lavoro, infatti traeva ispirazione dai dintorni di Thorildplan. Gli incroci stradali, i rondò, i marciapiedi, gli ascensori e le scale gli ricordavano i livelli intricati dei videogiochi. Chiaramente, questo ha portato anche a un’opera visivamente radicata nell’estetica a 8 bit con nuvole pixelate, funghi e proiettili.

Non è una coincidenza che gli artisti Elis Eriksson e Gösta Wallmark siano stati ispirati dalla loro infanzia quando decoravano la stazione della metropolitana di Hallonbergen. Guardare le opere d’arte può essere meglio descritto come sbirciare nella vivida immaginazione di un bambino, con disegni colorati di animali fantastici e congegni fantasiosi.
Del resto, il nome stesso della stazione (Hallonbergen significa letteralmente “Montagne di lampone”) sembra un nome strappato da una fiaba.

Tags from the story
Written By
More from Redazione

Cosa Vedere a Gamla Stan, Itinerario a Piedi

L’ itinerario a Stoccolma non può che partire dalla sua “città vecchia”...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *