I parchi di Stoccolma 

parchi di stoccolma

Stoccolma è una città vivibile, dotata di aree verdi, parchi, spazi green e giardini bellissimi dove concedersi ore di relax, tanto da distinguersi per il suo impegno nello sviluppo urbano sostenibile.

La capitale svedese e i suoi cittadini nutrono profondo rispetto per la natura, la vita e le attività all’aria aperta, la città è stata eletta Capitale Verde d’Europa nel 2010.

In questa guida vediamo quali sono i parchi di Stoccolma che meritano particolare attenzione.

Berzelii Park

Berzelii Park, è situato nel centro di Stoccolma, è un piccolo e grazioso parco inaugurato nel 1853.

Il parco prende il nome da Berzelii, chimico svedese la cui statua campeggia al centro del parco, si trova a breve distanza da Nybroplan, la celebre piazza al centro di Stoccolma e dalla Norrmalmstorg. Al suo interno si trovano il Chinateatern e il prestigioso ristorante Berns Salonger.

Isola di Djurgården

Djurgården è una grande isola situata nella zona est di Stoccolma che anticamente era zona di caccia privata della famiglia reale. Circa 800 abitanti vivono in questa area verde della capitale svedese. Numerosi palazzi storici e monumenti hanno sede in loco, quest’ultimi favoriscono un richiamo turistico grazie alla presenza di numerosi musei.

Il museo Skansen si trova proprio qui, circondato dal verde dei parchi e dei giardini dell’isola, ma non solo.

Alcuni dei musei più importanti della città sono qui. Il Museo Vasa, costruito appositamente per ospitare una nave da guerra del XVII secolo superbamente ben conservata, è forse l’attrazione turistica più intrigante di Stoccolma e il museo più visitato di tutta la penisola scandinava.

A Djurgården ci sono anche il Museo Abba che attira appassionati di musica da tutto il mondo, mentre la vasta collezione di Nordiska racconta la storia delle tendenze e delle tradizioni svedesi dal 1500 ad oggi. Allo spettrale Spritmuseum è possibile imparare qualcosa di più sulla lunga e a volte travagliata relazione della Svezia con l’alcol.

Gli abitanti di Stoccolma hanno eletto ormai da tempo la Djurgården ad area prediletta per gli sport e le attività ricreative. A completare l’offerta dell’isola c’è il parco divertimento frequentato ogni anno da circa 5 milioni di visitatori. Esibizioni e piccole performance sono all’ordine del giorno, ma è anche possibile gironzolare per le sale e giocare con le varie attrazioni, tra cui la casa di Pippi, aperta fino alle 17-18 del pomeriggio, con la Stockholm card l’ingresso è gratuito.

Isola di Skeppsholmen

Tra tutti i parchi di Stoccolma, quello più frequentato è senz’ altro l’isola di Skeppsholmen, si trova tra Gamla Stan e l‘isola di Djurgården ed è collegata alla terra ferma mediante un ponte.

Il meglio è iniziare la visita con il panorama sul pittoresco centro storico Gamla Stan e sul maestoso castello reale da Skeppsholmsbron, il ponte che collega l’isola alla terraferma. Quindi, continuare lungo la passeggiata sul lungomare Brobänken, che circonda l’intera isola e che è percorribile in circa 30 minuti. Lungo la strada vedrete gli imponenti musei di Djurgården sull’acqua, le giostre da brivido del parco divertimenti di Gröna Lund e il grande edificio in mattoni che ospita il museo fotografico di Söder, il Fotografiska, sul lago Mälaren.

L’isola è uno dei luoghi verdi preferiti dagli abitanti di Stoccolma, ospita alcuni bellissimi musei ed il festival estivo dello Stockholm Jazz Festival.

Millesgården: il giardino delle statue sospese

Millesgården è conosciuto come il giardino delle statue sospese: sculture dell’antichità e del Medioevo al secolo scorso si ergono come sentinelle sopra lo stretto di Lilla Värtan. il giardino fu ideato dallo scultore svedese Carl Milles: la realizzazione della fantasia di Milles per questo tratto di cinque acri (due ettari) era onnipotente.

“Non abbiamo soldi per le forchette, né per il lino”, disse una volta la moglie di Milles, Olga, “ma Carl può sempre permettersi le colonne!”.

I visitatori che si spingono fino a Millesgården possono aggirarsi nel laboratorio dei Milles o perdersi lungo i percorsi disseminati dai roseti (andateci in tarda primavera) alla scoperta delle leggere e aeree sculture o semplicemente fermarsi sul prato a leggere o a sonnecchiare. L’accesso costa circa 150 corone svedesi, ma con la Stockholm card avrete accesso libero.

Kungliga Nationalstadsparke

Il primo parco urbano del mondo è il Kungliga, si estende da Sörentorp e Ulriksdal (all’ interno vi sono un piccolo castello delizioso e una serra con caffè).

Costituito in massima parte da territori di caccia o di piacere della famiglia reale, l’area è sede di molti musei tra cui: il castello del Principe Eugenio e il suo parco, il palazzo Rosendal e il suo parco, il palazzo estivo di Karl XIV Johan. Visitato da chi è in cerca di un luogo per rilassarsi, in particolar modo per i ciclisti in cerca di un tracciato protetto. La maggior parte delle attrazioni sono a ingresso libero con lo Stockholm Pass.

Con i suoi 26 parchi cittadini, Stoccolma è decisamente verde, i più frequentati sono: Hagaparken e Rålambshovsparken con le loro distese erbose offrono scorci romantici e rilassanti sulle rive del lago.

Da non perdere in assoluto vi è l’Ekoparken, il Parco cittadino nazionale reale più grande del mondo, qui si possono avvistare aironi, caprioli e volpi, anche se si è in pieno centro città. Ha una superficie di quasi 27 chilometri quadrati e include i tre parchi Djurgården, Haga e Ulriksdal, collegati dalla baia di Brunnsviken e circondati dalle isole.

Tags from the story
Written By
More from Redazione

Il Museo Skansen: Info, Prezzi e Orari di Visita

La visita allo Skansen, museo all’aperto e zoo più famoso di tutta...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *